Achillea nana

Nome scientifico: Achillea nana L. (Sinonimo: Ptamica nana (L.) D.C.

Famiglia: Asteraceae

Altri nomi comuni: Millefoglio nano – Erba iva

Habitat naturale: Pietraie, fessure nelle rupi, macereti, ghiaie consolidate e detriti morenici da 1800 a 3000 metri (Sulla Grivola fino a 3800 metri). Endemismo della Alpi Occidentali e Centrali con areale esteso dalle Alpi Marittime a parte delle Alpi Retiche. Le regioni interessate dalla sua presenza sono Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Trentino Alto Adige. Il confine orientale dell’areale attraversa la Val Rendena, Val Meledrio, Val di Sole, Val di Non, Passo della Mendola e Val Venosta; più ad est si trova solo la vicariante Achillea clavenae L.                         

Periodo di fioritura: Da luglio a settembre

Descrizione della pianta: Pianta erbacea perenne alta 5 – 12 cm fortemente aromatica ricoperta da un tomento lanoso di colore bianco grigiastro. Il fusto è ascendente con getti basali sterili. Le foglie sono bipennatosette, di forma lanceolata, con sottili segmenti larghi circa 1 mm interi oppure divisi fino a metà lunghezza in sottili lacinie ad apice acuto. Le foglie basali e quelle dei getti sterili sono lunghe 4 – 5 cm e sono prive di segmenti laterali per circa 1/3 della lunghezza simulando l’aspetto di un picciolo in realtà inesistente. Lo scapo fiorale porta inoltre 1 – 2 foglie cauline sessili di dimensioni ridotte dal basso verso l’alto. I fiori sono riuniti in dense infiorescenze corimbose subglabre con 6 – 15 capolini. Ciascun capolino presenta una quindicina di fiorellini biancastri tubulosi ed ermafroditi con diametro intorno al millimetro e 6 – 8 fiori femminili o sterili con ligule bianche lunghe circa 3 mm e di poco più larghe. L’involucro, con diametro di 5 – 6 mm, è ovoide ed è composto da squame involucrali con bordo nerastro.

Note: Possibile confusione con la vicariante Achillea clavenae L. nella zona di confine tra i due areali che nella sostanza restano comunque divisi. Ad ogni modo Achillea clavenae L. si distingue per il colore giallo intenso dei fiori tubulosi, per le lacinie fogliari più larghe e ad apice ottuso anziché acuto nonché per la rachide fogliare alata. Achillea nana L. essendo pianta aromatica è utilizzata per produrre liquori ed amari. I fiori essiccati e le foglie sono utilizzati per produrre un the depurativo e utile per i dolori di stomaco. In farmacia è pianta utilizzata per le sue proprietà antinfiammatorie ed emostatiche.

Dove l’abbiamo osservata: Le fotografie sono state realizzate presso il Colle dell’Agnello Vecchio, lungo la via normale al Pan di Zucchero (m 2780 – Alpi Cozie).  

Clicca qui per vedere altri Fiori bianchi e verdi

Cookie