Geranio stellato

Nome scientifico: Geranium phaeum L. (Sinonimi: Geranium austriacum Wiesb. Ap. R. Knuth in Engl. – Geranium fuscum L. – Geranium hungaricum Wiesb. In Engl. – Geranium lividum Hess et al. – Geranium moldavicum Fisch. Ap. Bobrov in Koom & Al. – Geranium montanum Bubani – Geranium montanum J. Konig ex O. MollGeranium patulum Vill. – Geranium planipetalum Chaix – Geranium subcoeroleum Dick ex Schleich)

Famiglia: Geraniaceae

Altri nomi comuni: Geranio scuro – Geranio bigio

Habitat naturale: Prati falciabili umidi, radure boschive, megaforbieti da 500 a 2000 metri. In Italia è presente nelle regioni alpine ad eccezione della Liguria.

Periodo di fioritura: Giugno e luglio

Descrizione della pianta: Pianta erbacea perenne alta 20 – 70 cm con rizoma squamato di colore bruno. Il fusto è eretto, subglabro con scanalature longitudinali. Le foglie sono palmatifide, con 5 – 9 lobi ciascuno dei quali incide la foglia almeno per 2/3 oltre ad essere dentato circa per metà lunghezza. Le foglie basali sono lunghe 5 – 10 cm e sono lungamente picciolate. Le foglie cauline sono simili ma più piccole delle precedenti e con picciolo più breve. L’infiorescenza è corimbosa e pauciflora. Ciascun fiore è sostenuto da un peduncolo lungo 2 – 3 cm. I fiori presentano diametro di 15 – 22 mm; la corolla è formata da 5 petali obovati lunghi 8 – 10 mm e larghi 6 – 10 mm ripiegati all’indietro e un po’ smarginati all’apice. La colorazione è violetta ma sfuma verso il bianco verso l’interno del petalo. Sono presenti 10 stami saldati alla base con antere giallastre. Il calice presenta 5 sepali lanceolati lunghi 8 – 9 mm con mucrone all’apice lungo 2 - 3 mm.

Note: L’impollinazione è prevalentemente entomogama tuttavia avviene qualche volta per autofecondazione. Il nome specifico “phaeum” deriva dal greco “phaiòs” cioè “scuro” con riferimento alla colorazione della corolla. Geranium phaeum può essere confuso con Geranium reflexum L. (Geranio a petali riflessi) che presenta tuttavia petali ripiegati ancora più all’indietro e foglie di un verde più scuro. La distribuzione di Geranium reflexum L. è inoltre vicariante di Geranium phaeum L. essendo presente solo nel Centro Italia e non al settentrione.

Dove l’abbiamo osservata: Le fotografie sono state realizzate nel Tarvisiano lungo il sentiero che dall’Alpe Vecchia cala all’Alpe Tamer (m 1100 – Alpi Giulie).

Clicca qui per vedere altri Fiori rossi

Cookie