Ginestrino

Nome scientifico: Lotus corniculatus L. (Sinonimi: Lotus corniculatus var. arvensis Pers. - Lotus corniculatus var. genuinus Pospichal)

Famiglia: Fabaceae

Altri nomi comuni: Ginestrina comune - Trifoglina

Habitat naturale: Prati, pascoli aridi, zone erbose incolte da 0 a 1800 metri di quota. E’ molto comune in tutta l’Italia.

Periodo di fioritura: Da aprile a settembre

Descrizione della pianta: Pianta erbacea perenne con portamento prostrato (altezza compresa tra 10 e 40 cm). Il fusto, ligneo alla base, è striato e glabro o comunque scarsamente peloso; di solito non è molto ramificato. Le foglie sono anch’esse glabre divise in 5 foglioline, 2 inserite all’attaccatura del fusto, le altre portate da un breve picciolo, tutte con forma ellittica o lanceolata. L’infiorescenza è data da 2 – 7 fiori di colore giallo acceso e talvolta soffusi di rosso-arancio sull’esterno, riuniti su un lungo peduncolo inserito al termine dei rametti o all'ascella delle foglie superiori. Presentano calice a tubo e corolla formata da 5 petali. I due inferiori sono saldati insieme e formano la carena; due sono posti ai lati e formano le “ali”, mentre l’ultimo, detto “vessillo” (quello superiore) è rivolto verso l’alto.

Note: Presenta proprietà farmaceutiche ed è infatti utilizzato come sedativo, antispasmodico, antinfiammatorio e  astringente (si utilizzano i fiori). Talvolta è usato come foraggio.

Dove l’abbiamo osservata: Tutte le fotografie sono state realizzate nei prati presso Tramonti di Sopra (m 500 - Prealpi Carniche).

Clicca qui per vedere altri Fiori gialli

Cookie