Millefoglio dei macereti

Nome scientifico: Achillea barrelieri Ten. subsp.oxyloba (DC.) F.Conti & Soldano (Sinonimo: Ptarmica oxyloba DC.(1836) – Achillea oxyloba DC.)

Famiglia: Asteraceae

Altri nomi comuni: Achillea a lobi acuti – Bambagella alpina - Millefoglio di Barrelier 

Habitat naturale: Ghiaioni alpini umidi a prolungato innevamento, macereti, rocce dolomitiche, sfasciumi da 1200 a 2500 metri. Con esposizione favorevole si trovano sconfinamenti fino a 2800 metri. Predilige il fondo calcareo. Si tratta di un endemismo delle Alpi centro – orientali. Le regioni interessate dalla sua presenza sono il Friuli (province di Udine e Pordenone), il Veneto (prov. di Belluno, Vicenza e Verona), il Trentino Alto Adige e la Lombardia (province di Sondrio, Brescia e Bergamo). Il suo areale interessa anche una parte dell’Austria Meridonale (Tirolo Orientale e Carinzia).

Periodo di fioritura: Luglio e agosto.

Descrizione della pianta: Pianta erbacea perenne alta 12 – 25 cm con fusto ascendente striato con guaine rossastre alla base. Sono presenti pochi peli sparsi lunghi 0,8 – 1,2 mm. Le foglie sono lanceolate,  pennatopartite con foglie basali intere oppure bi o triforcate che raggiungono i 7 – 12 cm. Le lacinie o segmenti del primo ordine sono larghi 0,4 – 0,9 mm e lunghi 6 – 11 mm. La distanza tra un segmento laterale e l'altro è di 5 – 10 mm. Le foglie cauline sono progressivamente più brevi (2 – 4 cm). Il capolino, con diametro di 2 – 3 cm, presenta 13 – 18 fiori bianchi con ligule riflesse. I fiori centrali sono tubulosi con corolla bianco – cenerina e stimmi gialli che sporgono all’entasi.

Note: E’ l’Achillea di montagna con il fiore più grande e per questo è facile da riconoscere.

Dove l’abbiamo osservata: Le fotografie che seguono provengono dal Passo di Sant’Antonio (Jü de Sant Antone – circa m 2460 – Gruppo Fanes).

Clicca qui per vedere altri Fiori bianchi e verdi

Cookie