Ofride cornuta

Nome scientifico: Ophrys scolopax Cav.

Famiglia: Orchidaceae

Habitat naturale: Prati aridi, garighe, luoghi pietrosi, preferibilmente su substrato calcareo da 0 a 900 metri. In Italia è specie molto rara segnalata soltanto nel ponente ligure, nel Gargano (Puglia), in Sardegna e sulle isole di Lampedusa e Pantelleria. Al di fuori del territorio italiano è segnalata sulle Alpi francesi (dipartimenti di Drôme, Hautes-Alpes, Alpes-de-Haute-Provence e Alpes Maritimes), sui Pirenei e nel Massiccio Centrale.

Periodo di fioritura: Da aprile a giugno

Descrizione della pianta: Pianta erbacea perenne alta 15 – 60 cm con fusto semplice ed eretto di colore verde. Le foglie sono per lo più basali e presentano lamina ovato-lanceolata con apice acuto e con nervature parallele disposte longitudinalmente. Talvolta sono presenti foglie cauline più piccole e amplessicauli. L’infiorescenza è lassa con 3 – 15 fiori con sepali ovati di colore compreso tra il bianco e il rosa e con il mediano spesso incurvato in avanti. I petali sono triangolari, pelosi, talvolta dello stesso colore dei sepali. Il labello è fortemente convesso, ristretto verso l’apice, di colore bruno-rossastro talvolta con margine giallo e con pelosità submarginale densa e chiara. Sono presenti gibbosità coniche ed acute. La macula presenta disegno molto vario, spesso complesso, di colore grigio-violaceo con contorni più chiari. L’apicolo è grande, acuto e rivolto in avanti.

Note: L’impollinazione avviene ad opera di un imenottero del genere Andrena che crede di riconoscere nel disegno del labello una propria femmina. L’inganno ottiene il risultato di trasferire il polline sul corpo dell’insetto e quindi su altri fiori della medesima specie. Il profumo emesso dall’orchidea imita inoltre i ferormoni dell’insetto femmina per incitare ulteriormente l’insetto maschio all’accoppiamento. Oltre al genere citato è stato segnalato anche un altro imenottero del genere Eucera come insetto pronubo per Ophrys scolopax.

Dove l’abbiamo osservata: Le fotografie sono state realizzate nei prati poco a valle del Giogo di Toirano (SV) nel versante rivolto verso il mare (circa m 650 – Alpi Liguri).

Clicca qui per vedere altri Fiori di più colori

Cookie