Elleborina bianca

Nome scientifico: Cephalanthera longifolia (L.) Fritsch (Sinonimi: Cephalanthera ensifolia (Murray) L.C.M. Richard - Cephalanthera Xiphophyllum Rchb. - Serapias helleborine L. var. longifolia L. - Cephalanthera angustifolia Simonk.)

Famiglia: Orchidaceae

Altri nomi comuni: Cefalantèra maggiore - Elleborina a foglie lunghe

Habitat naturale: Boschi di latifoglie e conifere in posizioni ombreggiate da 0 a 2000 metri di quota. E’ presente in tutta Italia, più frequente al nord e al centro.
Periodo di fioritura: Da marzo a giugno a seconda dell’altitudine.

Descrizione della pianta: Pianta perenne con fusto slanciato e sinuoso alta fino a 60 cm. Le foglie, da 6 a 10, sono lanceolate, alterne, lunghe fino a 18 cm e disposte su due file. L’infiorescenza è allungata con fiori bianco puro, raramente ben aperti, in numero variabile tra 10 e 20 (in casi estremi fino a 30). Il labello è corto e concavo alla base, con 4 – 7 creste giallastre; lo sperone è assente.

Note: I fiori si aprono solo nelle ore più calde della giornata. L’impollinazione avviene per opera di imenotteri che scambiano le creste gialle presenti sul labello per stami ricchi di polline. Dopo la germinazione del seme la pianta impiega per fiorire addirittura 11 anni.

Dove l’abbiamo osservata: Le prime due fotografie provengono dai pressi del Rifugio Croce di Marone (circa m 1150 - Prealpi Bresciane). Le fotografie successive sono state eseguite nel gruppo delle Alpi Apuane; la terza e la quarta poco a valle del rifugio Donegani (circa m 1100), le ultime due presso Levigliani (circa m 450).

Clicca qui per vedere altri Fiori bianchi e verdi

Cookie