Ranuncolo bilobo

Nome scientifico: Ranunculus bilobus Bertol.

Famiglia: Ranunculaceae

Habitat naturale: Roccette dolomitiche più o meno erbose, spesso rivolte verso nord e quindi in zone a forte innevamento da 1300 a 2000 metri. E’ un endemismo delle Prealpi bresciane – trentine ad areale particolarmente ristretto. E’ presente dalle Alpi di Ledro alla zona della Corna Blacca. Nello specifico si rinviene in Trentino solamente nel gruppo del Cadria e nella zona dei monti Tremalzo e Tombea; l’areale prosegue verso sudovest nel bresciano interessando la Val Vestino, la zona del lago di Idro sino a spingersi alla Corna Blacca e alla zona dei Passi Portole e Maniva. Un areale disgiunto è presente sul Monte Alben nel bergamasco.

Periodo di fioritura: Giugno e luglio

Descrizione della pianta: Pianta erbacea perenne con fusto alto 10 – 15 cm e con foglie basali a lamina quasi intera, con margine crenato e con due incisioni più profonde fino ad un massimo di un terzo della lamina. Presenta 1 – 3 fiori di colore bianco.

Note: Da notare la notevole somiglianza con Ranunculus alpestris. Tra le differenze più evidenti è bene ricordare le foglie basali che, in Ranunculus bilobus sono ovate quasi reniformi mentre in Ranunculus alpestris sono falciformi. Raanunculus bilobus presenta inoltre più foglie cauline che invece sono in pratica assenti in Ranunculus alpestris.

Dove l’abbiamo osservata: Tutte le fotografie provengono dalle roccette a lato della stretta strada che dal Passo Maniva conduce al Passo del Dosso Alto (Prealpi Bresciane – zona della Corna Blacca) ad una quota di circa 1700 metri.

Clicca qui per vedere altri Fiori bianchi e verdi

Cookie