Saponaria minore

Nome scientifico: Saponaria pumila (St.Lag.) Janchen (Sinonimi: Saponaria pumilio Fenzl non Boiss - Silene pumilio Wulfen)

Famiglia: Caryophyllaceae

Altro nome comune: Saponaria nana

Habitat naturale: Ghiaioni, fessure delle rupi, creste ventose, pascoli magri su silice da 1800 a 2600 metri di quota.  Si tratta di un endemismo delle Alpi Orientali con habitat centrato sulle Alpi Austriache. In Italia la pianta, piuttosto rara, è presente in Trentino Alto Adige e in Veneto; nello specifico interessa la zona del Cadore, le Alpi Pusteresi, il gruppo di Cima d'Asta, il Lagorai e lo Sciliar. Da segnalare due piccole stazioni disgiunte (una nella zona dell'Adamello e un'altra sulle Alpi Sarentine).

Periodo di fioritura: Da luglio a settembre

Descrizione della pianta: Pianta perenne dal breve fusto legnoso alto 1-3 cm che forma densi pulvini emisferici. Le foglie sono lineari e per lo più raccolte in rosetta; le superiori sono subspatolate con larghezza di 1-2 mm e lunghezza di 15-18 mm. I fiori sono solitari, con petali di colore rosato, lunghi 5-6 mm per 20 mm di lunghezza; il diametro complessivo del fiore può raggiungere i 5 cm. Il calice è rigonfio, rosso bruno e assai peloso.

Dove l’abbiamo osservata: Le prime quattro fotografie sono state realizzate poco a monte del Passo Colbricon, lungo la via normale al Colbricon (circa m 2000 - Gruppo Lagorai). L'ultima fotografia è stata scattata lungo la via normale al Monte Altacroce nel tratto compreso tra la Uwaldalm e il Pfoissee (circa m 2500 - Val Casies).

Clicca qui per vedere altri Fiori rossi

Cookie