Croda Rossa (Rotwand)

ROTWAND (CRODA ROSSA – m 2818)

La più celebre cima del gruppo per via del facile sentiero di salita e soprattutto per lo splendido panorama che si gode dalla vetta nei giorni limpidi. La vista si estende non solo ai sottostanti laghi (Anterselva e Ober) ma anche su molti gruppi montuosi. Verso nord sono visibili le più alte cime delle Alpi austriache (Grossvenediger e Grossglockner) mentre a ovest spiccano le cime del Collalto e del Collaspro. Nonostante la notorietà, le due cime più alte del gruppo sono la Feldspitze (Monte Quadra – m 2837) e il Deferegger Pfannhorn (Corno Fana – m 2819), sommità ben più impervie e difficoltose da raggiungere.

Dati tecnici:

Dal Lago di Ober (Obersee – m 2018): Difficoltà: EE (Vai alla scala delle difficoltà). Segnaletica: totale. Dislivello assoluto: m 802.

Accesso:

Si sale dalla Val Pusteria; lungo la statale che percorre la valle si individua, tra gli abitati di Valdaora e Monguelfo, il bivio ben indicato dalla segnaletica per Anterselva e Passo Stalle. Risaliamo per intero la Valle di Anterselva sino a raggiungere il confine di stato in coincidenza del passo (punto di ristoro e ampio parcheggio). Da notare che gli ultimi 4 km di strada sono così stretti che il transito è concesso a senso unico per 15 minuti ogni ora. Nei restanti tre quarti d'ora si resta in attesa presso il semaforo posto subito oltre il Lago di Anterselva permettendo la discesa agli automobilisti che arrivano dal versante austriaco. Si procede poi oltre il passo per nemmeno 500 metri sino al Lago di Ober (bivio a sinistra per raggiungere il bel rifugio posto sulla sponda del lago; numerose possibilità di parcheggio).

Descrizione del percorso:

Dal parcheggio presso il lago di Ober (territorio austriaco) risaliamo in qualche minuto allo Staller Sattel (Passo Stalle – m 2052) con la strada asfaltata, raggiungendo il confine di stato. Proprio in coincidenza del confine si stacca, sulla sinistra, il segnavia 7 che risale progressivamente la Valle del Rio Ackstall tra ripidi salti erbosi. Guadiamo il torrente un paio di volte sino a raggiungere l’ampia conca pastorale soprastante (Stalleralm – Alpe di Stalle). Volgiamo marcatamente verso destra procedendo con scarsi dislivelli sino al bivio dove lasciamo il tracciato principale che procede in direzione della Hexenscharte. Passiamo a destra (cartello indicante “Rotwand”) attraversando un vasto falsopiano acquitrinoso. Subito oltre riprendiamo a salire tra balze erbose puntando in direzione dell’esile forcella a sinistra della cima. La raggiungiamo, in ultimo, risalendo un faticoso e instabile pendio di ghiaie; passiamo poi, per pochi minuti, sull’esile cresta rocciosa a destra sino a guadagnare direttamente la sommità (m 2818 – libro di vetta – ore 2,30 dalla partenza). Immenso il panorama, aperto a occidente sulle Vedrette di Ries con il Collalto; verso nordovest osserviamo il lago di Ober sovrastato dalle più alte cime del gruppo del Venediger, più a nord osserviamo il GroßGlockner e sotto di noi la Weissbachtal che abbiamo risalito per raggiungere la cima. L'orizzonte meridionale è chiuso dalle principali cime delle Dolomiti.

                     VISUALIZZA QUI SOTTO LA PHOTOGALLERY DEL TREKKING

 

                                                        Cookie